Ti trovi in: Normativa generale
Oggi è il: 23/10/2017

Normativa generale

News

ABOLITO IL REGISTRO INFORTUNI: DAL 23 DICEMBRE 2015 E' ANDATO IN SOFFITTA

08/01/2016 - Maggiori info: Normativa generale

FERIE NON GODUTE E CASSA INTEGRAZIONE: LE NOVITA' DEL MINISTERO

29/12/2015 - Maggiori info: Normativa generale
Leggi tutte le news di questa sezione >>

CONTROLLO DUI DIPENDENTI


Il dipendente può essere controllato a distanza usando strumenti tipo GPS, telefonini o satellite?
a cura di Ivano Simonato.

VISITA FISCALE INPS


Si può evitare la visita fiscale INPS durante la malattia?
a cura di Ivano Simonato.

LEGGE 104


Il titolare della Legge 104 può uscire la sera, durante i tre giorni di permesso, quando il familiare da assistere è già a letto?
a cura di Ivano Simonato.

INFORTUNIO


Abolizione del registro infortuni: dal 23 dicembre 2015 è andato in soffitta


FERIE NON GODUTE E CASSA INTEGRAZIONE: LE NOVITA' DEL MINISTERO


Ferie non godute e cassa integrazione
a cura di Ivano Simonato.


SICUREZZA SUL LAVORO


Presentazione del corso: La Sicurezza in azienda

Le figure per la Sicurezza
La valutazione dei rischi
Ruolo dello SPreSAL
Le norme che tutelano la Sicurezza sul lavoro aggiornate al D.Lgs. 81/08

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: DECRETO BRUNETTA (D. LGS. 150/09)


Aprile 2010 - Decreto "Brunetta" (D. Lgs. 150/09) - Scheda su valutazione e produttivit�

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 gennaio 2010, dopo la registrazione alla Corte dei Conti, il Decreto Ministeriale 206 del 18 dicembre 2009, sulle nuove fasce di reperibilità per la verifica della malattia e relative deroghe.
Il decreto è l'applicazione del DLgs 150/09 (art. 55 ?" septies) e prevede, oltre ad alcune deroghe, l'estensione a 7 ore delle fasce di reperibilità: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.
Il Decreto entrerà in vigore il 4 febbraio 2010: 15 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.
Determinazione delle fasce orarie di reperibilità per i pubblici dipendenti in caso di assenza per malattia
Testo in vigore dal 4 febbraio 2010.

Decreto Legislativo 27 ottobre 2009, n. 150.
Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni.

Ancora su Brunetta
a cura di Gabriella Currado.

Nuove fasce di repribilità: colpirne cento per educarne uno
Come punire cento onesti lavoratori malati per sanzionare un "fannullone".

FAR FINTA DI ESSERE SANI...
ANTIVIRUS... da usare in caso di assenze per malattia e permessi personali.

Brunetta fa lo sconto sulle visite fiscali

Periodi di convalescenza post ricovero: chiarimenti sul trattamento economico

Ufficio personale pubbliche amministrazioni: trattamento economico spettante nei periodi di convalescenza post ricovero

Sul sito del Ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione
dal 30 luglio 2008 è visibile la busta paga del capo del dicastero, Renato Brunetta, e quella dei membri del suo staff.

Cliccando sul sito si scopre che Brunetta, che è in aspettativa a stipendio zero da professore universitario, percepisce il trattamento economico della presidenza del Consiglio dei ministri (46.113,60 euro annui lordi), e quello da deputato, composto dalle seguenti voci: indennità parlamentare (5.486,58 euro netti al mese per 12 mensilità); diaria, a titolo di rimborso spese di soggiorno a Roma, pari a 4.033,11 euro al mese (206,58 euro in meno per ogni giorno di assenza del deputato da quelle sedute dell'assemblea in cui si svolgono le votazioni); rimborso spese forfetario, 4.190 euro al mese; tessere varie per la libera circolazione autostradale, ferroviaria, marittima ed aerea su territorio nazionale, nonchè altri rimborsi per raggiungere l'aeroporto; e poi una somma annua di 3.098,74 euro per le spese telefoniche.




Decurtazione per R.P.D. e C.I.A. previste dalla Legge 133/08 - DETTAGLIO

Uniti contro la solitudine
La CUB Scuola, per dare una risposta propositiva alla nuova situazione e riprendendo un classico strumento della solidarietà operaia, ha deciso di costituire la NUOVA SOCIETA' DI MUTUO SOCCORSO "S.T.A.I.A.C.A.S.A.".

Circolare n. 8/2008
Assenze dal servizio dei pubblici dipendenti - Ulteriori chiarimenti.

Una sentenza della Corte di Cassazione che va in controtendenza rispetto a quanto stabilisce l'art. 71 del DL 112/2008

Corte di Cassazione - Sentenza n. 20080/2008

Circolare Brunetta: facciamo due conti
a cura di Reginaldo Palermo.

Circ. n. 7 del 17 luglio 2008 (Circolare Brunetta)
Decreto legge n. 112 del 2008. "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazionem, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria" - art. 71 - assenze dal servizio dei pubblici dipendenti.

Parere UPPA del 7 luglio 2008

Cominicato stampa CUB Scuola

Assenze per malattia: una norma folle ed ingiusta!

RIFORMA DEGLI ASSETTI CONTRATTUALI


DDL delega per la riforma del lavoro e della contrattazione nella pubblica amministrazione

Note all'accordo quadro sulla riforma degli assetti contrattuali del 22 gennaio 2009

L'accordo quadro rappresenta un progetto autoritario e regressivo contro i diritti dei lavoratori
e porta a compimento un percorso iniziato con la concertazione.
I sindacati firmatari hanno accettano il ruolo di agenti del mercato e dell'impresa.
Mentre si scaricano sui lavoratori sempre più pesantemente gli effetti della crisi, governo, padroni e sindacati collaborativi si accordano per ulteriori arretramenti.
In questo modo, il Contratto collettivo nazionale di lavoro continua ad essere strumento di programmazione della riduzione del potere d'acquisto delle retribuzioni delle lavoratrici e dei lavoratori, con il superamento di fatto della titolarità negoziale delle categorie
Tutto viene totalmente subordinato alle esigenze delle imprese, annullando l'autonomia del sindacato fino ad arrivare a descrivere un'architettura di controllo dei comportamenti dei lavoratori.
Si limita il diritto di sciopero in particolare per le aziende dei servizi pubblici locali e relativamente al secondo livello di contrattazione determinando l'insieme dei sindacati rappresentativi della maggioranza dei lavoratori che possono dichiarare sciopero e si impone il ricorso all'arbitrato.
Lo stesso richiamo a scrivere regole comuni per la rappresentanza entro tre mesi assume in questo quadro  il sapore di ulteriori strette antidemocratiche per escludere i lavoratori e i sindacato di base dalle decisioni.
Il Ccnl diventa strumento per definire i confini della contrattazione aziendale affermando il principio della derogabilità in sedi aziendali o territoriali dei diritti e delle condizioni minime stabilite nei contratti. Derogabilità che diventa assoluta già a livello nazionale per tutti i lavoratori del pubblico impiego.
Gli aumenti retributivi possono essere soltanto variabili, legati alla redditività e alla produttività di ogni singola impresa.
Si rilancia poi la politica degli affari comuni tra imprese e sindacati con il dilagare degli enti bilaterali con l'obiettivo di cancellare le conquiste e i diritti acquisiti.
La CUB ha contrastato la concertazione che dal 1993 ha permesso che aumentassero i profitti e calassero verticalmente i salari e il loro potere d'acquisto: da oggi sarà necessario impegnarsi ancor più per respingere questo accordo, fortemente voluto da Confindustria, di riforma del modello contrattuale dando continuità alla mobilitazione e alla lotta che ci ha visti protagonisti nei mesi scorsi.

Accordo quadro sulla riforma degli assetti contrattuali
firmato a Roma il 22 gennaio 2009.

PROTOCOLLO D'INTESA SUI CONTRATTI DEL PUBBLICO IMPIEGO


Un rinnovo contrattuale in pura perdita, lo stanno preparando Brunetta, Cisl, Snals e Uil

Accordo sul pubblico impiego firmato il 30 ottobre 2008 da CISL, UIL, CONFSAL e UGL (e SNALS nella scuola)

Documenti

13 ottobre 2012 - Se il fisco è più iniquo di prima

a cura di Luca Ricolfi, Professore Ordinario di Psicometria presso la Facoltà di Psicologia dell'Università di Torino.

3 maggio 2012 - Protocollo tra Governo e CGIL - CISL - UIL

Ministero del Lavoro - Circolare del 14 settembre 2011

Accesso anticipato al pensionamento per gli addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti.

INPDAP - Nota operativa n. 50 del 7 ottobre 2010

Innalzamento dei requisiti anagrafici delle lavoratrici.

Orario di reperibilità da rispettare nei giorni di malattia

Un passo indietro sulle fasce di reperibilità, restano le sanzione economiche.

26 gennaio 2009: DIRETTIVA MARONI SULLE MANIFESTAZIONI

Indice generale nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività

A chi è rivolto il gentile invito di Maurizio Sacconi? E, soprattutto, come rispondergli?

DL n. 112 del 25 giugno 2008

Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria.

Primi appunti sulla Legge Finanziaria 2008

Legge di Bilancio

Legge n. 245 del 24 dicembre 2007

Finanziaria 2008

Legge n. 244 del 24 dicembre 2007

STOP ALLE DIMISSIONI PREFIRMATE

Il 26 settembre 2007 al Senato è stata approvata una legge sul DIVIETO ALLE DIMISSIONI IN BIANCO che recepisce una richiesta avanzata dalla CUB al tavolo di confronto con il Governo.

Protocollo su previdenza, lavoro e competitività per l'equità e la crescita sostenibili

Leggi il testo integrale del Protocollo sul welfare - 23 luglio 2007

Esonero canone TV ai 75enni? ...solo se accompagnati dai genitori!

Contratti di collaborazione: bocciato il progetto fittizio

Il Giudice di Milano riconosce la subordinazione.

Considerazioni sulla Finanziaria 2007

Decreto legge, collegato alla Finanziaria 2007, recante disposizioni urgenti di carattere finanziario

Finanziaria 2007

Legge n. 248 del 4 agosto 2006

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto - legge n. 223 del 4 luglio 2006 (Decreto Bersani), recante disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonchè interventi in materia di entrate e di contrasto all'evasione fiscale.

DL n. 276 del 10 settembre 2003

Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla Legge n. 30 del 14 febbraio 2003.

Testo Unico in ateria di tutela e sostegno della maternità e della paternità

Legge 626 con aggiornamenti di cui D. Lgs. 242/96, DL 359/99 e Legge 422/2000

Statuto dei Lavoratori